RSS

Turchia. L’unità dell’AKP a rischio?

13 Déc

Turchia. L’unità dell’AKP a rischio?

di Samim Akgönül*

 

 

 

Erdogan_0

In Turchia i dirigenti del Partito Giustizia e Sviluppo (AKP) si confrontano direttamente su argomenti come la vendita di alcolici o la vita sessuale dei giovani. La condanna della condivisione di appartamenti tra studenti dei due sessi da parte del primo ministro è servita da pretesto per un dibattito che lascia presagire, al di là delle rivalità politiche, un conflitto interno sulla questione religiosa.

Sin dalla fondazione della Repubblica turca, nel 1923, la questione religiosa è stata al centro del dibattito politico. I suoi fondatori venivano da una categoria molto specifica dell’élite ottomana, nazionalista ma anche secolarizzata, che vedeva nel positivismo e nell’emulazione dell’Occidente la sola via sana per indirizzare la società.

Così, sin dall’inizio, la corrente religiosa musulmana sunnita è stata messa sotto controllo da parte dello Stato attraverso un’organizzazione: la famosa Direzione per gli Affari religiosi (DIB, Diyanet İşleri Başkanlığı), incaricata di centralizzare le istituzioni religiose, di controllarle e di nazionalizzarle.

Nel corso dei decenni, mentre l’Islam popolare veniva disprezzato e represso, quello ‘ufficiale’ restava uno dei principali criteri di definizione dell’appartenenza nazionale. Secondo la visione dell’élite burocratica e militare, insomma, un turco doveva essere musulmano senza mostrare apertamente di esserlo.

Turchia. L’unità dell’AKP a rischio?

 
Poster un commentaire

Publié par le décembre 13, 2013 dans Media

 

Étiquettes : , , , , ,

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :